Home
For Women
For Practitioners
For Partners
Sex and Vaginismus
Vag. Central
Contact Us

Vaginismo: Guida alla Dilatazione



Come e Se coinvolgere il partner nella dilatazione graduale


"I partner fanno a loro stessi un favore e fanno un regalo alla relazione quando sono coinvolti nella guarigione sessuale di una partner in modo positivo"
Dal libro "The Sexual Healing Journey" di Wendy Maltz

"Il Viaggio alla Guarigione sessuale" è un libro ricco di empatia e delicatezza scritto da Wendy Maltz per le donne che vogliono guarire il loro rapporto con il corpo e con il sesso, dopo aver subito un abuso sessuale.
Anche se il vaginismo non proviene sempre da un abuso sessuale, mi sono resa conto che questo libro mi ha profondamente ispirata quando ho pensato di scrivere come aiutare i partner che vogliono partecipare al processo di dilatazione. Mi sono chiesta perchè, e ho capito che e' perche' la scrittrice di quel libro ricorda costantemente ai partner della necessità di essere delicati, e dell'importanza di lasciare che sia la donna ed avere controllo, e perche' ricorda spesso come lavorare insieme su questo tipo di problemi possa essere un'esperienza molto intima se entrambi lo stanno facendo per amore e non per dovere o sotto pressione. Suggerirei quel libro a chiunque stia cercando di risolvere e capire il vaginismo insieme al suo partner, ma in particolare a quelle donne il cui vaginismo è stato causato da un abuso sessuale o fisico.

Detto questo, non vogliamo darvi l'impressione che DOVRETE fare partecipare il vostro partner a tutti i costi. La scelta di fare partecipare il vostro partner dipende solo da voi.
La ricerca scientifica indica che non vi è differenza, in termini di risultati finali, se una donna decide di dilatarsi da sola, con l'aiuto di un terapeuta o di un partner. Quindi non preoccupatevi se siete tra coloro che preferiscono fare questo viaggio da sole, e' comprensibile data l'intimita' degli esercizi..

Inoltre, e' chiaro che se non siete troppo a vostro agio a chiedergli un aiuto diretto, o se a lui non va e lo vede come un peso, questo può essere un esempio dove il vostro vaginismo vi sta dicendo qualcosa di importante sul vostro rapporto e potreste anche chiedervi se in primo luogo val la pena che lavoriate al rapporto (o sulla sua conclusione!), prima di buttarvi a curare il vostro corpo..

Alcune donne possono avere invece un partner molto ben disposto e volonteroso ma temono che lui possa metter loro un po' di pressione o non si sentono a loro agio a inserire i dilatatori in sua presenza, e preferiscono "usare" il partner solo alla fine, incorporandolo quando e' il momento che si sentono pronte a passare dai dilatatori a un rapporto sessuale.
Anche questa scelta va rispettata.

Ma se invece gradite l'aiuto del vostro partner e lui ne e' entusiasta, sara' certamente un'esperienza bella per entrambi voi e in un'altra sezione, riportiamo alcuni consigli pratici per i partner , ma prima, fategli leggere le avvertenze!

Dilatazione Sistematica: Avvertenze per i partner


1. NESSUNA pressione, nessuna minaccia e NESSUN ultimatum
Purtroppo sappiamo che alcuni partner minacciano le donne anche di divorzio (o di fare altre cose non punto belle), sperando che questo accelererà il vostro processo e che vi diate cosi una mossa.
Bene, può essere che vi diate in effetti una mossa sotto una minaccia velata o plateale di divorzio, ma sarebbe triste se cosi fosse e non c'e' niente di amorevole in farvi pressione in questo modo, ne' niente di amorevole se voi cederete a questi tipi di pressione..
Se avete dei partner che vi lascerebbero se voi non foste in grado di riuscire ad avere una penetrazione indolore, lasciateli voi finche' siete in tempo..
Non dovrebbe esserci nessuna pressione. Dopotutto, la vagina non e' la sua ma la vostra!

2. Lasciate il CONTROLLO alla donna.
Questa e' una regola d'oro. Se il partner decide di aiutarvi, voi sarete quelle che danno le indicazioni di come, quando, cosa fare.. E di solito a loro piace obbedire in quel modo :)
Dovreste essere voi donne a decidere in che posizione dilatarvi, che dilatatori usare, quando fermarlo e per quanto tempo andare avanti.
Meno lui cerchera' di prendere in mano le cose, letteralmente, meglio sara' per voi, perche' acquisirete fiducia. Vi sentirete di essere perfettamente al sicuro con lui, perche' non fara' niente che potrebbe causarvi disagio o dolo sia fisico che emotivo.
E non serve che loro siano santi e pazienti, serve solo che abbiano amore e comprensione per voi.
Se decidete di utilizzare le sue dita per esempio, è importante che gli diciate quando e come inserirle e come esattamente spostarle. Lui deve sapersi fermare appena dite "STOP" o "BASTA", e senza fare tante storie (e se è maturo, sara' cosi).

3. Rilassatevi in due
Potete sempre coinvolgere il vostro partner PRIMA di fare esercizi di dilatazione, per esempio per alcune sessioni di Sensate Focus o altre tecniche di rilassamento, oppure potete fare qualche cosa insieme che vi aiuti a connettervi prima di cominciare gli esercizi piu' "freddi".

4. Guardare ma non toccare
Ricordategli che va bene anche solo guardare. Ad alcune donne piace avere vicino il partner perche' non si sentono a posto a dilatarsi da sole o ad eccitarsi senza di lui, ma preferiscono che non partecipi direttamente agli esercizi.
Per molti uomini, diventa abbastanza eccitante stare a guardare questi esercizi e quindi di solito sono ben contenti anche solo di guardare.
Ma lui deve sapere che non è autorizzato a guardare a meno che a voi non vada. Non e' che dobbiate per forza dargli un contentino.. Se uno vi vuole bene, non vuole che facciate niente per lui che a voi non va..

5. Niente mosse false!
Dovete essere risolute con il vostro partner che non gli venga in mente di fare qualcosa di improvvisato mentre vi sta aiutando con la dilatazione!
Sappiamo di donne il cui partner ha deciso di testa sua di togliere il dilatatore per poi rimetterlo dentro subito, come se l'inserzione non fosse la cosa piu' difficile per noi, e quella ragazza invece avrebbe voluto lasciarlo inserito per un po', per abituarsi alla sensazionem e quindi e' entrata in panico anche perche' lui nel toglierlo le ha fatto male perche' lei ha contratto i muscoli.
Quindi se non vi fidate del vostro partner perche' e' impulsivo, allora pensateci due volte prima di farlo partecipare al trattamento.




Se avete quindi deciso che vi va di chiedere al vostro partner di aiutarvi, e che lui sapra' come aiutarvi nel modo giusto, allora potete leggere l'articolo "Consigli pratici per i partner" (pagina non ancora tradotta) nella sezione per i partner, che contiene consigli molto molto pratici su cosa potreste fare insieme.

PS Se avete consigli da aggiungere che hanno funzionato per voi, non esitate a scriverci anche in Italiano e li aggiungeremo.







Torna su
DISCLAIMER: Questo sito non e' disegnato per fornire consigli medici. Tutto il materiale e' stato raccolto dall'esperienza di centinaia di donne che hanno sofferto di vaginismo e da materiale scientifico ma serve solo come riferimento e non e' un sostituto di un'opinione di un professionista specializzato in vaginismo. Per favore, controllate bene il materiale qui presentato e riferitevi ad un medico specializzato, per qualsiasi bisogno specifico.