Home
For Women
For Practitioners
For Partners
Sex and Vaginismus
Vag. Central
Contact Us

La tua guida passo-per-passo alla dilatazione


11. PER QUANTO TEMPO LASCIARE DENTRO UN DILATATORE


e come re-inserirlo



Una volta che sei riuscita a fare entrare la punta del dilatatore oltre i primi muscoli vaginali, all'entrata, potresti chiedere per quanto tempo lasciarlo in quella posizione.
Non c'e' regola strettamente scientifica che descriva il miglior tempo di 'stretching' per allentare i muscoli, quindi stara' a te.


Pero' ti possiamo dire che molte donne suggeriscono di lasciarlo dentro per circa almeno 10 minuti, che e' un tempo sufficiente affinche' la vagina si abitui e a rilassarsi. Soprattutto, 10 minuti sembra un tempo sufficiente perche' la vostra vagina impari il messaggio piu' importante:
"So accomodare qualcosa dentro di me senza alcun dolore, yeah!!"
Altre donne lasciano i dilatatori dentro per periodi piu' lunghi, (ma vi sconsigliamo di tenerlo dentro per piu' di qualche ora e decisamente non tutta la notte) specialmente prima di passare da un dilatatore al successivo per grandezza. In questo caso, puoi tener dentro il dilatatore piu' piccolo per un po' (mezz'ora o anche piu' mentre guardate un film magari) e/o muoverlo delicatamente da destra a sinistra (o vedi gli altri movimenti possibili) e poi fare la transizione verso l'altro.


A volte le prime inserzioni possono essere le piu' difficili sia per te che per la tua vagina. Potresti sentire tensione ai muscoli, bruciore, paura e quindi anche se lo lascerai dentro solo pochi secondi o un minuto, andra' gia' bene cosi. Se invece vedi che lasciarlo 5 minuti non e' un problema, il passaggio successivo sarebbe quello di RE-inserire il dilatatore una seconda volta. Un po' per confermare alla tua vagina che non e' stato un caso! Che ce la puo' fare tutte le volte..
Alcune donne trovano che le seconde volte, e' molto piu' facile inserire il dilatatore e che la prima e' la piu' tosta. Questo succede di solito perche' una volta che la vagina si sara' 'allentata' e rilassata permettendo la prima inserzione senza problemi, di solito avra' gia' capito che non e' un processo doloroso e quindi avra' ragioni in meno per chiudersi, sia consciamente che inconsciamente.
Ma non per forza gia' la seconda volta e' detto che vada tutta liscia! Quindi non ti preoccupare, se anche le volte successive alla prima fossero difficili, succede a tante donne! Ogni corpo e' diverso!
Goditi il tuo successo! Hai superato la tua prima inserzione non dolorosa! Non provare una seconda inserzione subito dopo la prima, soprattutto se non te la senti, se sei gia' super-contenta che la prima sia andata bene o a maggior ragione se hai sperimentato del bruciore e vuoi giustamente prima che ti passi o vuoi ripartire da zero un altro giorno, provando un altro angolo o posizione o dilatatore.


Alcuni consigli pratici per il secondo inserimento di dilatatore subito dopo il primo


Non tirare fuori il dilatatore tutto per intero. Fallo scivolare fuori ma solo per due terzi, lascia la punta dentro. Poi respira profondamente, prova anche un po' di Kegel al Contrario (Kegelís), e aggiungi del lubrificante intorno all'apertura vaginale se senti che e' tutto molto arido al tatto. Poi, delicatamente, estrailo. Se ti senti bene, allora puoi ripetere una seconda inserzione anche subito, quante volte vuoi. Altrimenti lascia uscire il dilatatore del tutto e potrai ripartire un'altra volta.
Se hai problemi e ti fa male nel farlo uscire, potresti avere quello che comunemente alcune di noi chiamano "Reversed Vaginismus" o Vaginismo al Contrario . Vai sul prossimo articolo per maggiori informazioni a riguardo.

In ogni caso, vedi cosa funziona meglio per te e fallo, non importa se e' diverso da cosa ti diciamo noi o i dottori. Ascolta il tuo corpo.



Back to Top
DISCLAIMER: This site is not designed to provide medical advice. All material is gathered from the experience of hundreds of women who experienced vaginismus but it is for information only and is not intended to be a substitute for professional or medical advice, diagnosis, and treatment. Please review the information contained on vaginismus-awareness-network.com carefully and confer with a health care professional specialized in vaginismus, as needed.